AddettiAntincendio.net

Teoria e quiz interattivi per la formazione del personale addetto al servizio antincendi

SIMULAZIONE ESAME

I quesiti a Risposta Multipla (10 domande) e i Vero/Falso (20 domande) sottostanti sono stati generati in maniera automatica dal database utilizzato per l'Esame di accertamento della idoneità tecnica per il personale incaricato di svolgere, nei luoghi di lavoro, mansioni di addetto alla prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione dell’emergenza.

Quesiti Risposta Multipla

La probabilità che possa verificarsi un incendio aumenta:
L'ogiva delle bombole contenenti ossigeno è colorata in:
Un ambiente chiuso e limitato può essere inertizzato utilizzando:
Le vie di accesso e/o di fuga devono aprirsi preferibilmente:
La classe antincendio di un edificio esprime:
Una bassa temperatura di infiammabilità indica che una sostanza:
Durante la chiamata ai servizi di soccorso si devono fornire le seguenti informazioni:
Un impianto automatico di estinzione assolve alla funzione di:
Gli idranti esterni UNI 70 devono essere posizionati:
L'impianto di rilevazione automatica ha lo scopo di:

Quesiti Vero/Falso

Gli idranti interni UNI45 devono essere posti in posizione tale che il getto possa raggiungere soltanto le aree a maggior rischio d’incendio.
Un estintore ad anidride carbonica è efficace all’aperto in presenza di forte ventilazione.
Le benzine hanno una temperatura di infiammabilità superiore a 21°C
Gli idrocarburi alogenati sono sostanze combustibili usate nell’industria.
Gli incendi di classe A sono incendi di materiali solidi.
La combustione è una reazione chimica che produce anche gas.
Le classi di reazione al fuoco dei materiali sono determinate con un esame visivo.
Il fosgene (COCl2) è un gas tossico che si può sviluppare durante la combustione di materiali che contengono il cloro, come per esempio alcune materie plastiche.
Gli incendi vengono distinti in 4 classi.
Le polveri estinguenti non danneggiano le apparecchiature delicate.
Una combustione di vapori infiammabili può propagarsi a velocità elevata causando una esplosione.
Le vie di esodo devono essere poco visibili.
La resistenza al fuoco può definirsi come l’attitudine di un elemento strutturale a conservare la stabilità, la tenuta e l’isolamento termico.
Nel caso di un uso contemporaneo di due estintori, gli operatori devono disporsi uno di fronte all'altro per intervenire meglio sull'incendio.
Le misure di protezione attiva sono quelle finalizzate alla precoce rilevazione dell’incendio, alla segnalazione e all’azione di spegnimento dello stesso.
Tra gli elementi di protezione passiva si annoverano gli estintori.
Per bruciare in presenza d’innesco un liquido infiammabile deve trovarsi a una temperatura superiore alla sua temperatura di infiammabilità.
In caso d'incendio l'energia elettrica deve essere sempre staccata.
Un combustibile può essere soltanto solido o liquido.
La prevenzione incendi comprende misure tendenti a ridurre la probabilità dell’insorgere di un incendio e misure tendenti a limitarne le conseguenze.

AddettiAntincendio.net

© 2015 - Webmaster & designer: Corrado Del Buono - CONTATTI

PRIVACY: Questo sito utilizza cookie di terze parti (Google AdSense, Google+ e Google Analytics) per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Maggiori dettagli