AddettiAntincendio.net :: Teoria e quiz interattivi per la formazione del personale addetto al servizio antincendi

SIMULAZIONE ESAME

I quesiti a Risposta Multipla (10 domande) e i Vero/Falso (20 domande) sottostanti sono stati generati in maniera automatica dal database utilizzato per l'Esame di accertamento della idoneità tecnica per il personale incaricato di svolgere, nei luoghi di lavoro, mansioni di addetto alla prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione dell’emergenza.

Quesiti Risposta Multipla

L'impianto di rilevazione automatica ha lo scopo di:
Per la protezione da incendio di un apparecchio elettrico è preferibile usare:
La resistenza al fuoco è:
Gli impianti sprinkler a diluvio sono dotati di:
Una rete antincendio con naspi è un impianto:
Un cartello circolare rosso secondo il D.Lgs. n. 493/96 segnala:
Durante l'uso di un estintore è preferibile indirizzare l'agente estinguente:
Le tubazioni dell'impianto idrico antincendio sono colorate:
Un cartello triangolare giallo secondo il D.Lgs. n. 493/96 segnala:
Si definisce gas compresso:

Quesiti Vero/Falso

In prevenzione incendi le misure protettive riducono le occasioni di incendio e contengono le conseguenze.
Affinchè l’uso dell’estintore sia efficace porsi contro vento.
Per l’estinzione degli incendi si adotta il seguente principio: attendere che le fiamme si abbassino e usare l'acqua.
È possibile depositare temporaneamente materiale sul percorso di una via d’esodo.
Al di sopra della temperatura di autoaccensione è necessaria una scintilla per dare inizio alla combustione.
Gli idrocarburi alogenati se riscaldati possono sviluppare sostanze tossiche.
La combustione avviene ogni qualvolta si crea una miscela tra due materiali combustibili.
Esistono estintori a polvere, ad acqua, ad anidride carbonica, ad idrocarburi alogenati.
I comburenti sono sostanze che non partecipano alla combustione.
Fra i principali provvedimenti di prevenzione incendi vi è quello di evitare l’uso di fiamme libere.
Il campo di infiammabilità di un gas è sempre delimitato dal limite superiore e limite inferiore di infiammabilità.
I fuochi di classe B sono quelli di materiali solidi.
Gli idranti sono mezzi di estinzione di tipo fisso.
Il rischio di ogni evento incidentale risulta definito da due fattori: frequenza di accadimento e la gravità delle conseguenze.
Gli evacuatori di fumo e calore consentono, fra l'altro, di ritardare il momento di flash - over (incendio generalizzato).
La rete a naspi è una particolare rete idrica antincendio.
L'estinzione di un incendio si può ottenere per spostamento dei combustibili.
La CO2 che fuoriesce da un estintore può provocare ustioni da freddo.
Quando si scopre un incendio occorre comportarsi secondo le procedure stabilite dal piano di emergenza.
Gli estintori e gli idranti sono misure di protezione attiva.

AddettiAntincendio.net - Teoria e quiz interattivi per la formazione del personale addetto al servizio antincendi

© 2013 - Webmaster & designer: Corrado Del Buono - Tutti i diritti riservati.