AddettiAntincendio.net

Teoria e quiz interattivi per la formazione del personale addetto al servizio antincendi

SIMULAZIONE ESAME

I quesiti a Risposta Multipla (10 domande) e i Vero/Falso (20 domande) sottostanti sono stati generati in maniera automatica dal database utilizzato per l'Esame di accertamento della idoneità tecnica per il personale incaricato di svolgere, nei luoghi di lavoro, mansioni di addetto alla prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione dell’emergenza.

Quesiti Risposta Multipla

La compartimentazione di un edificio mediante muri e solai tagliafuoco viene detta:
Nel caso di un dardo di fuoco originato da una fuga di gas da una tubazione o da una flangia si procede immediatamente:
L'autonomia di un impianto di illuminazione di emergenza deve essere non inferiore a:
Delle seguenti coppie di grandezze fisiche quella che compare nel diagramma che descrive l'andamento di un incendio è:
Le vie di esodo sono una misura di:
Un cartello circolare rosso secondo il D.Lgs. n. 493/96 segnala:
La ventilazione naturale dei locali può essere ottenuta:
La probabilità che possa verificarsi un incendio aumenta:
L'ogiva delle bombole contenenti ossigeno è colorata in:
Le vie di accesso e/o di fuga devono aprirsi preferibilmente:

Quesiti Vero/Falso

Tra gli elementi di protezione passiva si annoverano gli impianti di allarme acustico.
Perché avvenga un incendio devono esserci contemporaneamente i seguenti elementi: il comburente, il combustibile e un opportuna temperatura.
Un impianto di rilevazione automatica può azionare un impianto di spegnimento automatico.
Per estinguere un incendio con un estintore è opportuno indirizzare il getto di estinguente alla sommità della fiamma .
E' preferibile affrontare un incendio con estintori portatili solo se si tratta di un fuoco di classe "A".
I liquidi infiammabili di categoria A hanno il punto di infiammabilità compreso tra 21°C e 65°C.
Il principale vantaggio dell’uso di un getto d’acqua frazionato rispetto al getto pieno è la maggiore capacità di raffreddamento
La scelta di un estintore va fatta in base alla marca ed al colore.
La messa a terra di impianti, serbatoi ed altre strutture impedisce che su tali apparecchiature possa verificarsi l’accumulo di cariche elettrostatiche prodottesi per motivi di svariata natura.
Un impianto automatico fisso di estinzione serve esclusivamente a dare l'allarme.
Al di sopra del limite superiore di infiammabilità la combustione è possibile.
La temperatura alla quale è conservata una sostanza combustibile solida condiziona la facilita’ di innesco di un incendio.
L’attività di informazione e formazione deve essere il più capillare possibile a tutti i livelli funzionali aziendali.
Le classi di reazione al fuoco dei materiali sono determinate con prove di laboratorio.
Le polveri estinguenti non sono irritanti per le vie respiratorie.
La compartimentazione di un edificio è la suddivisione del suo spazio interno in spazi più piccoli per mezzo di strutture resistenti al fuoco.
E' opportuno, prima di avvicinarsi all'incendio, non provare l'estintore perché andrebbe sprecato parte dell'agente estinguente.
In funzione della loro densità rispetto all'aria i gas possono essere classificati come segue: gas leggero, gas pesante.
Qualche volta l'acqua può essere usata per spegnere un impianto elettrico sotto tensione che sta bruciando.
I combustibili possono presentarsi sia allo stato solido che liquido che gassoso.

AddettiAntincendio.net

© 2015 - Webmaster & designer: Corrado Del Buono - CONTATTI

PRIVACY: Questo sito utilizza cookie di terze parti (Google AdSense, Google+ e Google Analytics) per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Maggiori dettagli