AddettiAntincendio.net

Teoria e quiz interattivi per la formazione del personale addetto al servizio antincendi

SIMULAZIONE ESAME

I quesiti a Risposta Multipla (10 domande) e i Vero/Falso (20 domande) sottostanti sono stati generati in maniera automatica dal database utilizzato per l'Esame di accertamento della idoneità tecnica per il personale incaricato di svolgere, nei luoghi di lavoro, mansioni di addetto alla prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione dell’emergenza.

Quesiti Risposta Multipla

La compartimentazione di un edificio mediante muri e solai tagliafuoco viene detta:
Perché avvenga la combustione sono necessari:
La schiuma è un materiale:
I tessuti di lana si possono classificare come:
In un ambiente con presenza di gas o vapori più pesanti dell'aria le aperture di ventilazione devono essere disposte:
Nel caso di un dardo di fuoco originato da una fuga di gas da una tubazione o da una flangia si procede immediatamente:
L'autonomia di un impianto di illuminazione di emergenza deve essere non inferiore a:
Le uscite di sicurezza dei locali devono avere ampiezza multipla di moduli da:
Il comportamento che tutti i dipendenti di una attività a rischio devono seguire in caso di allarme è:
La resistenza a fuoco di una struttura si esprime in:

Quesiti Vero/Falso

I prodotti della combustione sono il metano ed il propano.
Gli idranti interni UNI45 devono essere posti in posizione tale che il getto possa raggiungere ogni punto del fabbricato.
Il combustibile è sempre solido.
Al di sopra del limite superiore di infiammabilità la combustione è possibile.
Gli idrocarburi alogenati sono estinguenti che agiscono principalmente per inibizione della combustione.
La temperatura alla quale è conservata una sostanza combustibile solida condiziona la facilita’ di innesco di un incendio.
Si ha l’accensione diretta quando una fiamma, una scintilla o altro materiale incandescente entra in contatto con un materiale combustibile in presenza di ossigeno.
Ad ogni presa di corrente deve essere collegata solo un'utenza di carico adeguato.
Gli impianti idrici antincendio non vanno tenuti privi d’acqua per evitare allagamenti o il congelamento dell’acqua.
Gli incendi di classe A sono incendi di materiali liquidi.
L’attività di informazione e formazione deve essere il più capillare possibile a tutti i livelli funzionali aziendali.
Le misure di protezione passiva sono adottate per prevenire l'insorgere dell'incendio.
Per ciò che riguarda la sostanza comburente, un incendio, nella quasi totalità dei casi, viene alimentato dall’ossigeno naturalmente contenuto nell’aria.
Le classi di reazione al fuoco dei materiali sono determinate con prove di laboratorio.
Tra i parametri che influenzano la combustione delle sostanze solide detenute all'aperto c’è anche la condizione meteorologica atmosferica.
I rilevatori automatici di incendio vengono normalmente posizionati in alto perché non si vedano.
Gli incendi vengono distinti in 7 classi.
Gli impianti di spegnimento automatico possono essere sia ad "umido" che a "secco" .
Le polveri estinguenti non sono irritanti per le vie respiratorie.
Gli idrocarburi alogenati non sono adatti per estinguere un incendio di cataste di legna all’aperto.

AddettiAntincendio.net

© 2015 - Webmaster & designer: Corrado Del Buono - CONTATTI

PRIVACY: Questo sito utilizza cookie di terze parti (Google AdSense, Google+ e Google Analytics) per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Maggiori dettagli