AddettiAntincendio.net

Teoria e quiz interattivi per la formazione del personale addetto al servizio antincendi

SIMULAZIONE ESAME

I quesiti a Risposta Multipla (10 domande) e i Vero/Falso (20 domande) sottostanti sono stati generati in maniera automatica dal database utilizzato per l'Esame di accertamento della idoneità tecnica per il personale incaricato di svolgere, nei luoghi di lavoro, mansioni di addetto alla prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione dell’emergenza.

Quesiti Risposta Multipla

Una bassa temperatura di infiammabilità indica che una sostanza:
Il comportamento che tutti i dipendenti di una attività a rischio devono seguire in caso di allarme è:
Di norma la lunghezza del percorso di esodo deve essere non superiore a:
La resistenza a fuoco di una struttura si esprime in:
La maschera a filtro si può usare in ambiente con presenza di ossigeno non inferiore:
Durante la chiamata ai servizi di soccorso si devono fornire le seguenti informazioni:
Delle seguenti coppie di grandezze fisiche quella che compare nel diagramma che descrive l'andamento di un incendio è:
Con la sigla REI 120 si indica:
Gli autorespiratori a ciclo aperto dispongono di bombole contenenti:
L'ordine di evacuazione di un edificio può essere dato:

Quesiti Vero/Falso

Un impianto di rilevazione incendi può essere collegato ad un impianto di spegnimento automatico.
Perché si verifichi una combustione è necessaria la presenza di un combustile, di ossigeno (aria) e di una sorgente di ignizione.
Durante l'evacuazione dal posto di lavoro si può tornare indietro per riprendere gli oggetti dimenticati.
La prevenzione incendi comprende misure tendenti a ridurre la probabilità dell’insorgere di un incendio e misure tendenti a limitarne le conseguenze.
I gas con densità relativa all’aria maggiore di 0,8 sono da considerarsi gas pesanti.
L’autorespiratore viene indossato prima di entrare nella zona a rischio.
Le vie di esodo devono essere di altezza minore di 2 metri..
L’uso delle schiume è controindicato sugli incendi di liquidi infiammabili.
La richiesta telefonica di intervento dei soccorsi esterni deve essere breve e concitata.
Con il simbolo REI 45 si identifica un elemento costruttivo che deve conservare la stabilità, la tenuta e l’isolamento termico per una temperatura di 45°C.
L'estintore va usato avendo cura che l'operatore si trovi a circa 20 metri dalle fiamme.
Sull’incendio di una pozza di benzina bisogna utilizzare l'acqua a getto pieno.
Nella fase d'incendio generalizzato lo spegnimento è facile.
La schiuma non è una sostanza estinguente.
Nel caso di un uso contemporaneo di due estintori, gli operatori devono disporsi tenendo un angolo rispetto al fuoco non superiore a 90°.
L’incendio di classe B è un incendio di metalli combustibili.
L'elemento costruttivo che, a seguito di una predeterminata sollecitazione termica mantiene la sola stabilità per un'ora, si identifica con il simbolo: R30.
La protezione attiva è l’insieme delle misure che non richiedono l’azione di un uomo o l’azionamento di un impianto.
Uno degli obiettivi principali del Piano di Emergenza è la riduzione della frequenza di accadimento dell'incendio.
Si definisce come raffreddamento, ai fini dello spegnimento di un incendio, la sottrazione di calore fino ad ottenere una temperatura inferiore a quella necessaria al mantenimento della combustione.

AddettiAntincendio.net

© 2015 - Webmaster & designer: Corrado Del Buono - CONTATTI

PRIVACY: Questo sito utilizza cookie di terze parti (Google AdSense, Google+ e Google Analytics) per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Maggiori dettagli