AddettiAntincendio.net

Teoria e quiz interattivi per la formazione del personale addetto al servizio antincendi

SIMULAZIONE ESAME

I quesiti a Risposta Multipla (10 domande) e i Vero/Falso (20 domande) sottostanti sono stati generati in maniera automatica dal database utilizzato per l'Esame di accertamento della idoneità tecnica per il personale incaricato di svolgere, nei luoghi di lavoro, mansioni di addetto alla prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione dell’emergenza.

Quesiti Risposta Multipla

Gli elementi che caratterizzano la resistenza a fuoco di una porta tagliafuoco sono:
Gli idranti esterni UNI 70 devono essere posizionati:
Un impianto di estinzione ad acqua frazionata è un valido impianto per la protezione da incendi:
L'impianto di rilevazione automatica ha lo scopo di:
La resistenza al fuoco è:
Una rete antincendio con naspi è un impianto:
Durante l'uso di un estintore è preferibile indirizzare l'agente estinguente:
Un cartello triangolare giallo secondo il D.Lgs. n. 493/96 segnala:
Una schiuma può essere:
I liquidi infiammabili sono classificati:

Quesiti Vero/Falso

In caso di incendio in edifici civili o industriali è fatto divieto assoluto di usare le scale esterne.
L’obbligo di segnalare eventuali pericoli nell’attività vige per tutti i dipendenti dell'unità lavorativa.
L’acqua quale agente estinguente è consigliato per incendi di apparecchiature elettriche.
Un estintore di classe BC è in grado di spegnere un principio di incendio di combustibili solidi.
Gli idranti sono del tipo UNI 45 E UNI 70.
Durante un incendio si sviluppano gas tossici e inquinanti.
Il CO è un gas inodore e incolore.
La segnaletica di sicurezza deve indicare fra l'altro la posizione degli estintori.
A seguito dell'incendio si sviluppano gas di combustione, fiamme, fumo e calore.
L'anidride solforosa può essere un prodotto della combustione.
I condotti di aspirazione di cucine, forni, seghe, molatrici, devono essere tenuti puliti con frequenza adeguata per evitare l’accumulo di grassi o polveri.
Tra gli elementi di protezione attiva si annovera la compartizione.
Gli impianti elettrici devono essere progettati ed eseguiti a regola d'arte, per evitare che gli stessi possono costituire fonte d'incendio.
Il potere calorifico di un materiale rappresenta il calore sviluppato dall'unità di peso di quel materiale nel processo di combustione.
L’estintore deve essere ubicato in posizione facilmente raggiungibile.
Il maniglione antipanico serve a bloccare un’uscita di sicurezza.
I fuochi di gas sono di classe G e si estinguono con schiuma.
Il getto di un estintore non raggiunge i 20 metri.
La temperatura di infiammabilità è la massima temperatura che si può raggiungere durante la combustione.
L'acqua è un buon estinguente in quanto sottrae calore all'incendio.

AddettiAntincendio.net

© 2015 - Webmaster & designer: Corrado Del Buono - CONTATTI

PRIVACY: Questo sito utilizza cookie di terze parti (Google AdSense, Google+ e Google Analytics) per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Maggiori dettagli